Benvenuti nel nostro blog!

Vogliamo condividere con Te le nostre "storie di ordinaria quotidianità" Dedichiamo questo spazio a tutti gli "scacchisti per passione" a coloro che senza essere dei campioni mondiali o scacchisti di professione nutrono ugualmente una passione sfrenata per questa disciplina, ai nostri amici dei piccoli circoli con i quali ci divertiamo tantissimo, alle loro famiglie e a chi pur non giocando semplicemente ama questo nobil giuoco...

venerdì 16 dicembre 2011

Buon Natale Masascacchi!

Sono molto dispiaciuta, non riesco mai a trovare il tempo e la voglia per tornare a scrivere su queste pagine....
Ma eccomi di nuovo!
Sono sempre gli scacchi e l'amore che mio marito Massimo ha per loro, che a volte mi fanno riflettere e mi permettono di scrivere qualunque stupidata al riguardo. Beh, la nostra vita è piuttosto movimentata e ci sono giorni in cui la voglia di relax prevale su tutto. Di questo sono molto grata a Dio, già che il tempo speso in famiglia non è mai tempo perso!
Negli ultimi due mesi soprattutto, abbiamo iniziato bene celebrando il compleanno di nostra figlia Francia, seguito dal giorno del mio primo incontro con Massimo. Subito dopo cade il nostro anniversario di matrimonio, non meno importante il compleanno di Riccardo, il fidanzato di Francia e di Davide il nostro nipote a inizi novembre. Proseguendo la lista troviamo anche il compleanno di Sabrina mia cognata, e adesso stiamo per celebrare un compleanno davvero speciale: sabato prossimo la nostra Nonna compie 91 anni!!!!
Nonostante il trambusto, abbiamo trovato il tempo in questi giorni anche per ospitare a cena i nostri cari amici Elena, Alessandro e la piccola Federica. Grazie alle ferie del ponte di Sant'Ambrogio siamo riusciti durante il giorno della Immacolata ad andare alla ricerca del nostro alberello di Natale!


... e direttamente dalle foreste Svedesi, vi presento il nostro piccolo ospite!

Ieri invece, poco dopo che Massimo era tornato dal lavoro, abbiamo ricevuto una bella e inaspettata telefonata: era il nostro carissimo amico Sergio che prima di andare in vacanza nella sua terra natale l'Istria, a pensato di salutarci in anticipo per il Natale.
Chissà se la prossima estate ci incontreremo al mare? e mentre l'impetuose onde si abbatteranno sulle grezze rocce della Punta Chiappa, i due grandi amici giocheranno di nuovo indisturbati una divertente partita a scacchi...
Beh che dire, ora fa freddo e bisogna godersi l'inverno con tutta la magia che porta con sé, ieri essendo giovedì, era anche giorno di Corso e Massimo è tornato a casa verso la mezzanotte. In mano non aveva solo il suo portatile, ma anche una busta bianca....



Che notizia! il circolo adesso ha ufficialmente una sede!  Grazie ad Alfonso il Masascacchi ha sempre avuto una sala riservata all'interno dell' edificio del Comune di Masate. Ma adesso arriva il riconoscimento della sede, questo è un passo importantissimo per il circolo, perché vuol dire che gli scacchi verrano considerati formalmente come una attività che contribuisce allo svilluppo del luogo.
Questa sì che è stata una notizia che mi ha riempito di allegria, anche perche il Circolo cresce non solo in numero di giocatori, ma anche in entusiasmo. C'è uno sforzo enorme da parte di Alfonso e di tutti i ragazzi del Circolo per il Corso,  e io direi che la mia visionaria idea di iscriversi alla Federazione non è più tanto lontana.
Anche perchè negli ultimi tempi il circolo era stato invitato ad unirsi ad altri piccoli circoli della Martesana con l'idea di formare un unico circolo più rappresentativo numerosamente con cui magari poter partecipare a gare piu impegnative. La domanda buròcratica è stata: Con sede dove?
In realtà penso che questa magnifica idea sia stata considerata all'inizio con titubanza per il rischio di perdere il singolo nome e di conseguenza la sede già esistente, anche perche si tratta di raggruppare circoli appartenenti a comuni diversi.
Per ora con o senza iscrizione il Masascacchi cresce ogni giorno ed è forse questo che lo rende un circolo molto speciale...


Questo è il presepino di cioccolato che abbiamo ricevuto in dono da Angelo, un altro membro del circolo, e che ieri sera insieme alla lettera di Alfonso, mi hanno fatto conmuovere nel riconoscere la stima che celano pensieri come questi. Ho sperimentato senza essere una giocatrice di scacchi quanto bello e nobile è questo giuoco.
"Le pedine di legno" hanno portato inmense benedizioni alla nostra famiglia, la prima di tutte è l' imparare ad amare ciò che Massimo fa con tanta dedizione. Altrettante sono arrivate dal fatto di trovarci all'interno di un gruppo dove c'è tanta voglia d'imparare e condividere parole di gentilezza e camarederia, dove si scherza e si ride, dove si persepiscono  l'amicizia e l'allegria di giocare a scacchi...

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...